//Fiocine k4 e k6, ecco i 10 motivi per sceglierle

Fiocine k4 e k6, ecco i 10 motivi per sceglierle

Le fiocine k4 e k6 sono il frutto di anni passati sott’acqua. Montano, rispettivamente, 4 e 6 punte originali Mustad altamente performanti con filetto diametro 7mm per aste da 6,5 fino a 8 mm, il modello competition (colore verde), e con filetto diametro 6mm il modello xtreme (colore nero).

Si tratta di fiocine leggere e perfettamente idrodinamiche. Le fiocine k4 e k6 possono essere montate facilmente sulla punta della tahitiana e offrono notevoli vantaggi.
Il primo è quello di poter svitare repentinamente la fiocina nel caso ci si imbatta in una preda di grossa taglia. La fiocina k4 e la fiocina k6, infatti, offrono la possibilità di colpire un pesce e, una volta svitare di sparare un secondo colpo con la tahitiana senza dover prendere un altro fucile.

Le fiocine k4 e k6 consentono di catturare branzini e cefali di media taglia effettuando tiri estremamente precisi. Inoltre, sono infallibili nella pesca ai tordi scorrendo il fondale: una tecnica di pesca in apnea particolamente redditizia sui campi gara poveri di pesce. Sono indicate anche per colpire saraghi messi di taglio nelle spaccature più strette, nonché insidiare i gronghi decidendo all’ultimo momento se adoperare la fiocina o la punta unica, a seconda delle dimensioni dell’animale e del suo posizionamento nella tana.

La sola filettatura presente nella fiocina k4 e nella fiocina k6, nei tiri più estremi e… fortunati, contribuisce a fare presa nelle ossa di un grosso pinnuto anche qualora l’aletta non riesca ad aprirsi. Inoltre, il passo universale consente di montare le fiocine anche sulle normali aste in commercio.

Infine, l’ultimo vantaggio, ma non meno importante, è che con la fiocina k4 e la fiocina k6 si può andare in mare portando con sé meno fucili, risparmiando sia fatica sia soldi.

By | 2018-05-30T09:06:19+00:00 9/02/2017|A pesca con Nicola Riolo|0 Comments